21
Fri, Jun

La Giunta provinciale riunita a Comano Terme

Comano Terme
Typography

Là dove gli Stati generali della montagna avevano vissuto l’evento conclusivo, la Giunta provinciale si è riunita oggi per la seduta settimanale. “Prosegue il nostro impegno sul territorio” ha evidenziato il presidente Maurizio Fugatti, ricordando il focus - che ha interessato valli e città - dedicato al rapporto tra grandi centri, fondovalle e territori per contrastare lo spopolamento. L’esecutivo ha raggiunto stamani il territorio di Comano Terme, dove ha incontrato il sindaco Fabio Zambotti e gli altri primi cittadini delle Giudicarie Esteriori. All’appuntamento di saluto che ha preceduto la riunione di Giunta, sono intervenuti anche i rappresentanti delle Forze dell’ordine, dei Vigili del fuoco volontari e delle diverse realtà associative del territorio. “L’ascolto degli amministratori e delle comunità locali è stato per noi fondamentale per fare il punto sulle priorità. I territori ci chiedono in primis le opere che puntano a migliorare la qualità della vita dei residenti e che favoriscono l’accessibilità da parte degli ospiti” ha spiegato il presidente Fugatti. Opera prioritaria per questa terra è la variante di Ponte Arche, come ha ricordato il vicepresidente Mario Tonina: “Si tratta di un intervento atteso da almeno 30 anni” ha detto, evidenziando come il valore di quest’iniziativa sia stato riconosciuto dalla Giunta stessa, che ha nominato il commissario straordinario Guido Moutier al fine di “velocizzare al massimo la realizzazione”.

 

L’Amministrazione provinciale ha individuato in questi anni risorse importanti per le opere delle Giudicarie Esteriori, che spaziano dalla circonvallazione di Ponte Arche (68 milioni di euro), alla rettifica della galleria Ponte Pià sulla Statale del Caffaro (47 milioni di euro) oltre a diversi interventi minori. “Si tratta di iniziative che cambieranno il volto di questo territorio. Cambierà il modo di vivere e di fare turismo, dando nuovo slancio alle Terme di Comano che rappresentano un patrimonio di grande valore economico e sociale” ha osservato il vicepresidente Tonina.

Nel ringraziare la Giunta provinciale per l’attenzione dimostrata al territorio di Comano, il sindaco Zambotti ha evidenziato come l’attrattività del territorio sia legata essenzialmente ad opere efficienti: “Abbiamo un tessuto sociale importante e recentemente si è costituito anche un Comitato di cittadini che punta a promuovere lo sviluppo di Ponte Arche. Attraverso la propria presenza, l’esecutivo assicura attenzione e un confronto schietto sui temi più importanti”.