21
Fri, Jun

 

PORTE DI RENDENA. Il Comune di Porte di Rendena riferisce il bilancio dei danni causati dalla tempesta dello scorso 28 giugno. A fare il punto è l’assessore al verde pubblico, parchi e giardini Walter Dalbon. «Premetto che, fortunatamente, non ci sono stati feriti. Sono stati interessati una decina di tetti in particolare negli abitati di Vigo e Darè con danni lievi, caduta di tegole e di coperture di canne fumarie, ad eccezione di uno parzialmente scoperchiato.

 

Due piante di privati sono cadute sul lavatoio di Darè nei pressi del campeggio. I cittadini interessati hanno celermente provveduto alla rimozione dei materiali. Si riscontra qualche danno al lavatoio, stiamo valutando come intervenire, ma nulla di grave. All’isola ecologica di Vigo una pianta, anch’essa di privati, è stata sradicata senza provocare danni e l’area è stata prontamente ripulita.

 

 

Al vicino parco giochi sono cadute due grosse piante, in questo caso di proprietà pubblica, che non hanno comunque rovinato i giochi installati lo scorso anno. Dispiace perché erano piante maestose e molti dei nostri concittadini le hanno viste crescere. Altre piante sono cadute nella zona montana sopra Verdesina e Villa ma anche in questo caso tutte le vie di collegamento ostruite sono state prontamente ripulite.

 

Infine, parlando di proprietà private, una fascia della piana tra Darè e Vigo ha visto lo sradicamento, come fossero fuscelli, di una serie di grosse piante di noce che hanno schiacciato un'automobile, rovinato alcune recinzioni e tranciato le linee elettriche dell'alta tensione in più punti. Ci rincresce per il danno paesaggistico e per quello economico patito dai proprietari.

 

L'amministrazione ringrazia per la disponibilità e la professionalità i Vigili del fuoco volontari di Vigo-Darè e quelli di Villa Rendena».

 

PORTE DI RENDENA. Sono iniziati oggi i lavori di posa delle lastre che comporranno la struttura simbolo di benvenuto in Val Rendena. Come si ricorderà, nel settembre scorso era stata completata la demolizione del vecchio punto informazioni di Javrè: operazione preliminare per la costruzione, appunto, del nuovo manufatto che rappresenta la vera porta di ingresso per i flussi turistici dell’intera Val Rendena. La vecchia struttura era composta in gran parte da legno, mentre quella nuova sarà in muratura e parti prefabbricate.

 

Il costo complessivo dell’operazione è di 300 mila Euro, finanziati dalla Provincia per 187.500, grazie a un bando dedicato ai lavori sugli assi viari trentini. Hanno contribuito anche gli altri Comuni della Rendena, per complessivi 55 mila euro.

 

 

L’idea era nata nel 2016: la conferenza dei sindaci della val Rendena avallò la realizzazione di un’opera di benvenuto sul territorio di Porte di Rendena. Nel 2018 il Comune portò avanti l’iter e bandì un concorso di idee invitando, in particolare, gli architetti giudicariesi under 40. Il progetto vincente fu quello di Claudio Cortella di Storo e prevedeva, oltre al nuovo punto info a Javrè, anche un totem in legno a Verdesina, a lato della provinciale.

 

Una volta completato, il nuovo punto info potrà fornire ai visitatori anche informazioni su supporti digitali e multimediali.

 

Incidente nella mattinata di oggi, mercoledì 29 giugno, a Villa Rendena dove un motociclista è stato sbalzato fuori dalla carreggiata. Riportava contusioni varie, recuperato ed elitrasportato all'ospedale.

 

PORTE DI RENDENA. Il motociclista era in viaggio sulla SS239 in direzione Pinzolo-Tione. L'incidente è avvenuto attorno alle ore 10.00 all'altezza del bivio di Verdesina: la moto è scivolata sull'asfalto e l'uomo è finito oltre la carreggiata per una quindicina di metri.

 

 

 

A chiamare i soccorsi dei passanti, non sono state coinvolte altre vetture. Sul posto quindi i Vigili del Fuoco di Villa Rendena con 7 uomini, la Croce Rossa da Tione, forze dell'ordine ed elisoccorso.

Dopo le prime cure da parte dei sanitari, la stabilizzazione ed il recupero dell'uomo in barella: il malcapitato riportava contusioni varie ma era cosciente.

Si è ritenuto necessario l'intervento dell'elisoccorso con l'équipe medica che, atterrato poco distante, ha poi trasferito l'uomo all'ospedale. La gestione del traffico si è svolta regolarmente, a passaggio alternato. Si sono quindi svolti accertamenti del caso, operazioni di rimozione del mezzo e di pulizia stradale.

 

Sembra che le cause dell'incidente si debbano rifare al manto stradale bagnato. Solo ieri, nelle vicine frazioni di Darè e di Vigo, altri disagi causati dal maltempo. Il vento ed il forte temporale hanno provocato la caduta di diverse piante, interessando tanto il centro abitato che zone come quella tra la pizzeria Le Fontane e la pescicoltura Burrini. Qui i problemi hanno riguardato in particolare gli impianti della bassa-media tensione. Sul posto i Vigili del Fuoco di Vigo-Daré per un intervento durato tutta la serata.

 

 

PORTE DI RENDENA. Una serie di lavori pubblici è in corso a Porte di Rendena. Col sindaco Enrico Pellegrini facciamo una rapida carrellata. Stanno proseguendo gli interventi al municipio a Villa Rendena: siamo alle finiture finali di quella che diventerà la nuova sede del Comune. Sono già stati montati i serramenti e si sta procedendo alla posa delle piastrelle. È inoltre già completato il parcheggio adiacente all’edificio.

 

 

Sul punto info a Javrè è stata fatta una variante per modificare la modalità di esecuzione del lavoro. In questo momento sono in fase di produzione i pannelli prefabbricati che serviranno alla costruzione. È ragionevole prevedere che i lavori inizieranno nel mese di giugno. Sono invece pressoché ultimati i lavori al cimitero di Javrè, dove sono state apportate diverse migliorie tra cui la costruzione dei loculi.

 

Per quanto riguarda l’edificio presente alla strettoia, i lavori sono a buon punto e prevedevano la demolizione e la realizzazione di nuovo arredo urbano. L’intervento è in carico alla Comunità di valle e, in questi giorni, il Comune ha chiesto di potersi occupare dell’arredo urbano e dell’illuminazione. Intanto proseguono i lavori per l’efficientamento del sistema di illuminazione pubblica: la ditta è al lavoro in via Ronchi a Vigo e, terminato qui, si sposterà in via Masere a Javrè.

 

Sono state ottenute tutte le autorizzazioni per la creazione del nuovo svincolo all’ingresso nord dell’abitato di Vigo, ora si dovrà procedere alla redazione del progetto esecutivo a cui poi seguiranno gli appalti.

 

Quanto al bicigrill, erano in programma alcune migliorie. Purtroppo i tempi si sono allungati ed essendo ormai già l’inizio della stagione turistica estiva, in accordo coi gestori, si è scelto di portare al prossimo autunno l’inizio dei lavori. Sempre in tema biciclette, sono ripartiti i lavori per il tratto ciclabile tra Javrè e Darè, lungo il Sarca: un intervento per eliminare il problema del traffico promiscuo lungo la “strada bassa”. Un’interruzione dei lavori si è resa necessaria perché si è deciso di eseguire una variante a un tratto del percorso; il cantiere è ripreso la settimana scorsa. Quest’opera è in capo alla Comunità di valle.

 

Al municipio di Vigo sono state rimosse tutte le lastre in porfido che formavano una parete ventilata e risultavano pericolose perché tendevano a staccarsi: al loro posto si realizzerà il cappotto termico. Si stanno effettuando anche alcuni interventi puntuali per riparare l’asfaltatura in diversi luoghi dell’abitato. È al vaglio del Comune il progetto preliminare per la realizzazione di alcuni parcheggi nei pressi del centro scolastico di Darè.

 

Infine il sindaco ricorda che: «Anche a Porte di Rendena si riscontra la presenza del poligono del Giappone, pianta infestante sulla quale è molto difficile intervenire. Chiedo a tutti di prestare particolare attenzione nelle operazioni di sfalcio e movimento terra, per limitare al massimo le occasioni di diffusione della specie».

More Articles ...