21
Fri, Jun

 

SELLA GIUDICARIE. Venerdì 22 ottobre si è tenuta presso l’Hotel Carlone di Breguzzo la serata di sensibilizzazione per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore al seno organizzata dall'Amministrazione comunale, dalla Biblioteca di Sella Giudicarie insieme a LILT Trento, Pro Loco di Breguzzo e Campigliodolomiti.

 

L'iniziativa è stata molto partecipata e apprezzata da tutti i presenti a partire dalla cena a Km 0, i sani stili di vita iniziano con un'alimentazione salutare. Si è deciso infatti di coniugare l’aspetto culturale con l’altrettanto importante aspetto gastronomico. Un'alimentazione sana e varia, la pratica di attività sportiva e un attivo approccio mentale sono alla base del benessere.

 

Al termine della cena ha preso la parola la Vicesindaca di Sella Giudicarie, nonché assessore alla cultura e alle politiche sociali Susan Molinari, la quale ha ricordato le attività svolte sul territorio comunale in occasione del mese rosa e la rinnovata collaborazione con la Lilt dopo il periodo di pandemia; è seguito poi l’intervento del presidente della Biblioteca comunale Davide Pandolfi che ha portato la voce del suo Consiglio ringraziando la dottoressa Galimberti per la disponibilità e per la preziosa testimonianza che avrebbe portato di lì a poco.

 

Un onore infine vedere tra il pubblico presente in sala il dottor Mario Cristofolini, presidente della Lilt di Trento, il quale è stato invitato ad intervenire per rendere partecipe il pubblico sulle attività svolte dalla Lilt non solo durante il mese rosa.

 

La serata è poi entrata nel vivo con la presentazione del libro della dottoressa Viviana Galimberti, direttrice della Struttura Complessa di Senologia dell’Istituto Europeo di Oncologia con sede a Milano, affiancata da un lato dal dottor Luigi Battaia, delegato Lilt delle Giudicarie, che ha raccontato l'esperienza in campo oncologico dell'ospedale Santa Chiara di Trento e dall’altro da Severino Papaleoni che ha moderato in maniera precisa e profonda l’incontro.

 

 

Un ringraziamento da parte dell’Amministrazione comunale a tutti i presenti, agli ospiti e in particolare alla dottoressa Galimberti per la semplicità e l'intensità con la quale ha raccontato il suo percorso professionale e umano come medico e la sua vita di donna ad alto rischio, avendo purtroppo subito diversi lutti in famiglia per carcinoma alla mammella o all'ovaio.

 

Una serata all'insegna dell'importanza della prevenzione che la dottoressa Galimberti ha voluto sottolineare più volte: “Alle donne dico sempre di mettere tutto l'impegno di cui sono capaci, e che spesso usano prima per la famiglia, i figli, il lavoro, nel fare bene a sé stesse. Dico di dedicarsi con la stessa tenacia alla prevenzione.”

 

 

BONDO. Sono ripartite oggi le lezioni dell'anno accademico 2021/2022 dell'Università della Terza Età e del Tempo Disponibile #UTETD di Sella Giudicarie che si svolgeranno presso la sala polifunzionale del Municipio di Bondo.

 

 

Dopo un anno di stop forzato causa pandemia da Covid- 19, l'Amministrazione comunale ha rinnovato la collaborazione con Fondazione Franco Demarchi per proporre questo importante servizio di formazione per adulti che attraverso la cultura incentiva nelle persone la capacità di socializzare, confrontarsi, esprimersi per fare in modo di sentirsi integrati nel proprio tempo e per diventare protagonisti della vita di comunità.

 

LARDARO. Prima, assieme alla moglie Amelia, Giacomino Bella aveva gestito per vent'anni il bar all'interno del Palazzo della Regione a Trento, poi si era ritagliato un proprio spazio con l'esercizio di “Il tempo Perso” dislocato lungo via Petrarca in città.

 

Sabato scorso, invece di un tranquillo fine settimana da trascorrere a Lardaro, il triste epilogo. Giacomino, colto da un malore, è stato trasportato al Santa Chiara dove è deceduto. Martedì si sono svolti i funerali e la sepoltura nel suo paese di origine.

 

 

Il bar regionale di Giacomino era considerato una specie di “salotto”: nei piani alti del Palazzo, in occasione dei Consigli provinciali e regionali, lui e Amelia gestivano la buvette; a volte erano anche attivi nel corso di maratone notturne.

 

In passato Giacomino era stato anche assessore comunale quando a Lardaro il sindaco era il riconfermato più volte Raffaele Armani.

 

Giacomino aveva 73 anni e i suoi locali hanno sempre rappresentato per i giudicariesi una seconda casa. Una consumazione alla staffa a cui faceva seguito uno scambio di impressioni su quanto accadeva in valle. A volte dietro il bancone a dare una mano a mamma e papà si alternnavano pure i due figli Ivan e Barbara.

 

 

SELLA GIUDICARIE. L'ultimo concerto estivo dei The Bastard Sons of Dioniso ha aperto ufficialmente la prima edizione dell'Oktoberfest della valle del Chiese ospitata a Forte Larino, nel comune di Sella Giudicarie. Cultura, musica e divertimento possono essere le tre declinazioni dell'evento promosso con molto coraggio dalle quattro Pro loco delle frazioni del nuovo comune nato nel 2016. Ma come spiegano i presidenti Ian Bazzoli (Roncone), Valerio Valenti (Bondo), Cristian Amistadi (Lardaro) e Umberto Bonazza (Breguzzo) si tratta di un atto di coraggio ripagato a pieno considerato che alla prima serata hanno partecipato seicento persone, tutte munite di green pass o entrate dopo essersi sottoposte al tampone rapido messo a disposizione dall'organizzazione al costo di dieci euro.



L'Oktoberfest della Valle del Chiese ha così mostrato che è possibile organizzare grandi eventi pur mantenendo le doverose misure di sicurezza, commenta Massimo Valenti, assessore al turismo del Comune di Sella Giudicarie e presidente del Consorzio valle del Chiese.



Ma a fianco della bevanda più amata dai tedeschi – quella in vendita è di un noto marchio di Monaco di Baviera e di una azienda artigianale di Storo – l'Oktoberfest a Forte Larino, per l'occasione colorato di blu da un piacevole effetto luminoso – di fatto si è parallelamente tramutato in una sorta di festival della musica del Trentino Alto Adige. Con i Bastard ieri sera ha suonato la Spritz Band mentre stasera saliranno sul palco Anomia e la Tirock Band mentre domani alle 20.30 toccherà agli Articolo 3ntino.



 

Dopo tanti mesi di difficoltà è bello ritrovarsi – commenta Jacopo Broseghini, front office dei Bastard -. E lo è ancor più farlo in un luogo simbolico come questo dove poco più di cento anni i giovani soffrivano e oggi trovano l'occasione per riprendere quei ritmi di vita smarriti nell'ultimo anno e mezzo.



Sul palco Jacopo Broseghini, Federico Sassudelli e Michele Vicentini hanno proposto uno spaccato della loro produzione musicale, brani particolarmente apprezzati e non solo dal pubblico giovane. Tra questi anche gli ultimi due singoli usciti mesi fa – Tali e squali con Ribelli altrove – e punti di riferimento del nuovo album che sta per essere completato dopo mesi di lavoro in studio. "La pandemia ha fermato gli appuntamenti pubblici – commenta Jacopo – mettendo in crisi il nostro settoreMa non il lavoro artistico. Fortunatamente abbiamo una sala di registrazione e in questo periodo abbiamo continuato il lavoro di registrazione del nuovo album. L'uscita? Per il momento è ancora top secret ma ne vediamo l'ora di proporlo al nostro pubblico". E a vedere il calore con cui il pubblico ha accompagnato la loro esibizione l'attesa per l'uscita del nuovo album, l'ottavo della loro carriera, certamente è alta esattamente come la voglia di socialità emersa ieri sera.



E poi quanto sia forte il legame tra i tre ragazzi della Valsugana e il territorio del Trentino lo testimonia la camminata fatta con Valenti e Bazzoli poco prima del loro concerto. Un momento rilassante prima dell'impegno artistico (scarica qui intervista) ma anche un'occasione per capire il valore storico e culturale del vecchio manufatto - incredibile la precisione di come come sono lavorate millimetricamente le pietre, uno dei loro commenti – cento anni fa barriera tra il regno d'Italia e l'Impero Austro Ungarico assieme al sovrastante Forte Corno.



Insomma l'Oktoberfest della Valle del Chiese è partita con il piede giusto. Tavoli prenotati, misure di sicurezza rispettate e tanto divertimento, con la buona musica in primo piano. E ancora una volta è già emersa ieri sera la grande forza e capacità organizzativa del volontariato, un mondo al servizio della società non solo, fortunatamente, nei momenti di emergenza ma anche per creare opportune occasioni di coesione e di divertimento, come ha evidenziato Jan bazzoli a nome anche degli altri presidente delle Pro Loco insite sul territorio di Sella Giudicarie.



Insomma, tre giorni di festa e di ritrovata comunione per guardare con ottimismo al lento ritorno alla normalità. È previsto accesso libero a tutti - con braccialetti distinti per maggiorenni e minorenni – ma con green pass. Per questo è allestito un servizio tamponi rapidi sul posto al costo € 10.00. Ovviamente occorre arrivare in anticipo rispetto agli orari prevedendo la decina di minuti necessaria ad ottenere il risultato del tampone. È previsto il servizio al tavolo con posti limitati. Per i gruppi è opportuno è quindi prenotare il tavolo al +39 366 7496448 (Anna). È altresì prevista la cancellazione della prenotazione dopo 30 minuti di ritardo rispetto all'orario indicato al momento della sua effettuazione.



L'evento proposto dalle Pro Loco di Roncone, Lardaro, Bondo, Breguzzo punta ad animare il primo fine settimana da ottobre e rilanciare così quanto proposto a livello locale a metà settembre l'altro significativo evento Mondo Contadino – Festival del Formai da Mot in riva al lago di Roncone.



L'appuntamento ambisce a diventare occasione fissa d'incontro e di festa per tutto l'ambito della valle del Chiese e delle Giudicarie, ma per la particolarità strizza l'occhio anche ai territori limitrofi grazie a musica per tutti i gusti, una fornitissima cucina tedesca e tradizioni culinarie bavaresi. 

 

 

 

L'Oktoberfest della Valle del Chiese si chiuderà domenica sera. Questo il programma:

Sabato 02 ottobre 2021: Ore 17.30 Apertura manifestazioni; Ore 19.30 Anomina; Ore 21.30 Tirock Band (Tirol band); Ore 24.00 DJ Carl G; Ore 02.00 Chiusura

Domenica 03 ottobre 2021: Ore 16.00 Apertura manifestazione; Ore 16.30 Corso Associazioni; Ore 17.30 Bomische Judicarien; Ore 20.30 Articolo 3ntino; Ore 24.00 Chiusura

 

 

More Articles ...