24
Mon, Jun

 

SELLA GIUDICARIE. “Insegnare… Sella Giudicarie” le arti raccontano i territori è il tema di un concorso bandito dalla Biblioteca un paio d’anni fa, ma purtroppo a causa delle restrizioni per la pandemia, non è stata fatta la premiazione delle opere che hanno partecipato.

Pertanto giovedì 16 giugno nell’antica chiesa di Sant'Andrea a Breguzzo alle ore 20.30 avrà luogo l’assegnazione dei premi del Concorso.

 

Foto di Udalrico Gottardi

 

La giuria, composta da Alessandro Togni critico d’arte, il prof. Udalrico Gottardi e Gaja Pellizzari, ha preso visione e valutato le opere presentate stilando una graduatoria e assegnando i premi per ogni categoria.

La Biblioteca comunale di Sella Giudicarie organizza la serata di presentazione e premiazione delle opere partecipanti alla quinta edizione del concorso artistico che racconta il nostro territorio, queste le categorie partecipanti: Fotografia, Opere Pittoriche e Racconti/Letteratura.

Tutti i partecipanti al Concorso nonché gli appassionati di arti figurative sono inviatati a partecipare. Durante la serata saranno proiettate immagini dei nostri paesaggi diffusi in mezzo alla montagna.

 

SELLA GIUDICARIE. Si è svolta ieri, alle 13.30, la prova di evacuazione presso la scuola dell’infanzia “Mario Amistadi Sciavina” grazie alla disponibilità dei Vigili Del fuoco Volontari Roncone.

 

 

Si è trattato di un momento sentito e partecipato, sia per i Vigili che per i più piccoli: è stato simulato un incendio nel locale cucina dove era rimasta bloccata anche una delle cuoche.

I bambini sono stati raccolti nel punto di ritrovo sicuro da parte delle insegnanti addestrate all’evacuazione. I pompieri presenti, invece, hanno provveduto a soccorrere l’inserviente che è stata estratta con la barella.

 

La prova di evacuazione è stata preceduta da una visita dei bimbi e delle maestre presso la caserma dei VVF giovedì 19 maggio dove hanno avuto modo di familiarizzare con i mezzi di soccorso.

 

Un grazie particolari ai Vigili del Fuoco di Roncone - commentano dall’Amministrazione comunale - che sono sempre disponibili a svolgere attività di formazione e prevenzione a favore della comunità”.

 

 

 

SELLA GIUDICARIE. La convocazione dell’Assemblea ordinaria del Circolo Pensionati di Roncone è stata l’occasione per dare ai propri tesserati il segnale che stavolta tutto è davvero pronto per ripartire.

 

 

Il vivace Direttivo dell’Associazione ha proposto ai soci e simpatizzanti del Circolo un ritrovo, giovedì 26 maggio presso il Parco della casa di Anziani di Roncone, abbinando i “doveri”, legati all’analisi ed approvazione dei bilanci consuntivi e preventivi, con i “piaceri” tradotti in un piatto di polenta carbonera, un buon bicchiere di vino, gelato assortito e caffettino.

 

Organizzazione impeccabile: la Pro Loco Roncone ha fornito il grande gazebo, i tavoli e le panche, il Gruppo Alpini ha curato la preparazione della Polenta carbonera e le volontarie del Circolo hanno allestito gli spazi e gestito il servizio ai tavoli.

La Presidente, Elida Amistadi, ha salutato e ringraziato i presenti, ha ricordato la vicinanza dell’Amministrazione comunale di Sella Giudicarie e con una breve relazione ha illustrato attività trascorse e bilanci; la parte delle formalità è stata velocemente trattata, vuoi per la chiarezza espositiva, vuoi per la forzata scarsità di iniziative legata al difficile periodo che, per fortuna, ci stiamo lasciando alle spalle.

 

Entusiasmo per la parte di programmazione: oltre ai ritrovi settimanali per la tombola o la motoria, si torna ora a parlare di corsi, di teatro, di volontariato sociale attivo, di gite…!

 

Mentre le campane della vicina Chiesa di Santo Stefano con i loro rintocchi avvisano che è mezzogiorno, tutti gli oltre 50 partecipanti sono serviti con un piatto fumante di polenta carbonera ed esprimono appieno la scritta che è riportata sul grande gazebo “A Roncon l’è semper festa”!

 

 

LARDARO. Il conducente ha perso il controllo della vettura e finisce ruote all’aria al di là dell’argine stradale. Le sue condizioni sono sembrate piuttosto gravi tanto che l’uomo, dopo essere stato estratto a fatica dall’abitacolo, è stato trasferito in elicottero al Santa Chiara di Trento. E’ accaduto verso le 16 di ieri pomeriggio, 25 aprile, lungo la statale 237 del Caffaro in prossimità dell’abitato di Lardaro. A gestire i soccorsi ben tre Corpi di vigili del fuoco: Tione, Roncone e naturalmente Lardaro.

 

 

Stando agli stessi soccorritori la vettura saliva in direzione di Tione quando il conducente, per cause improvvise, dopo aver perso il controllo dell’auto è finito nella sottostante scarpata. Gli stessi vigili, che a loro hanno rimediato alla gestione del traffico, hanno fatto sapere che l’uomo era cosciente.

 

More Articles ...