18
Tue, Jun

I pompieri di Villa Rendena ringraziano lo storico vice Zamboni: oggi alla guida Madaschi con Valentini

Porte di Rendena
Typography

 

PORTE DI RENDENA. L’assemblea straordinaria dei Vigili del fuoco volontari di Villa Rendena, che si è svolta domenica scorsa, è stata l’occasione per un grande abbraccio collettivo a Guido Zamboni che, compiuti i 60 anni, ha concluso il suo impegno attivo nel corpo di cui, per tanto tempo, è stato vice comandante. Ha ricevuto il ringraziamento dell’amministrazione comunale e di tutti gli amici volontari che, per l’occasione, gli hanno donato una targa che ricorda tutti i suoi meriti. A raccogliere il testimone nel ruolo di vice comandante è Riccardo Valentini, che dunque affiancherà il comandante Gabriele Madaschi. Sono stati nominati anche i due nuovi capisquadra: si tratta di Matteo Madaschi e di Manuel Valentini.

 

 

 

Il sindaco Enrico Pellegrini, intervenuto nel corso della serata, ha ricordato l’importanza della presenza dei Vigili del fuoco volontari sul territorio. «È un gruppo compatto e affiatato, capace di rispondere efficacemente a tutte le esigenze che si presentano. Mi piace far notare che la gran parte degli attuali effettivi ha fatto il percorso nel gruppo allievi, che quest’anno si avvicina ai 20 anni di attività e che, dunque, mostra la sua capacità di attirare, coinvolgere e formare i giovani, dando continuità al lavoro dei pompieri.

Concludo dicendo che qui parliamo sì di volontari, ma abbiamo di fronte persone che esprimono grandissime professionalità: per maneggiare strumentazioni complesse, per la continua innovazione dei materiali, per fronteggiare situazioni molto diverse e anche pericolose, per garantire una copertura costante alla sicurezza del territorio».

 

A Porte di Rendena sono operativi due corpi di Vigili del fuoco volontari: oltre a quello di Villa Rendena di cui si è detto sopra, c’è infatti quello di Daré Vigo. Le due realtà lavorano spesso in sinergia sia per le manovre di addestramento sia per gli interventi.